LA MANUTENZIONE DEI MOBILI DA GIARDINO: Immagine
Ultime dal blog

LA MANUTENZIONE DEI MOBILI DA GIARDINO

Mercoledì 22 Settembre 2021
136 0

Guida pratica alla pulizia e alla corretta manutenzione dei mobili da giardino a fine stagione

È vero che i mobili da giardino sono pensati per essere utilizzati in ambienti aperti, resistendo all’azione di agenti atmosferici quali sole, pioggia, grandine e sbalzi di temperature; ma è pur sempre vero che con gli anni possono rovinarsi se non vengono prestate le giuste attenzioni e cure per mantenerli in buone condizioni a lungo.

 

In base al materiale in cui è realizzato, ogni mobile da esterno richiede una particolare manutenzione e specifici trattamenti di pulizia.

 

Vediamo insieme i passaggi fondamentali da effettuare per ogni tipologia di materiale.

LA MANUTENZIONE DEI MOBILI DA GIARDINO: Immagine 1
LA MANUTENZIONE DEI MOBILI DA GIARDINO: Immagine 7

Mobili in plastica

 

I mobili in plastica sono senza dubbio quelli che richiedono meno attenzioni, in particolare quelli bianchi, che al più possono sporcarsi.

 

Per mobili in plastica colorata è bene invece fare attenzione che la tinta non sbiadisca – evento che può accadere anche semplicemente a causa dell’esposizione al sole – lavandoli.

L’ideale è seguire questi passaggi per riporre i mobili in plastica e ritrovarli come nuovi la stagione successiva:

  • Rimuovere la polvere con un getto abbondante di acqua, utilizzando un’idropulitrice oppure un tubo d’irrigazione;
  • Pulire tutta la superfice con un panno inumidito in acqua e sapone poco concentrato; è consigliabile fare una prima prova su una zona nascosta per assicurarsi che il detergente non sia troppo aggressivo o che non alteri il colore della plastica;
  • Far asciugare bene prima di riporre i mobili coprendoli bene con un telo protettivo.

Mobili in legno

 

In generale, per la pulizia e la manutenzione dei mobili in legno, è bene seguire le indicazioni fornite dal produttore; in ogni caso prima di dedicarti a tutto il pezzo di mobilia, assicurati che i prodotti che vuoi utilizzare siano adatti, testandoli su una piccola parte non visibile.

 

LA MANUTENZIONE DEI MOBILI DA GIARDINO: Immagine 7

Ecco i passaggi da effettuare per conservare al meglio i tuoi mobili da giardino in legno:

  • Rimuovere la polvere con una spazzola morbida;
  • Se il mobile è trattato con vernice, impregnante e olio, pulirlo con un panno imbevuto in acqua e detergente non aggressivo, e di seguito risciacquare per eliminare tutti i residui;
  • Per rimuovere l’umidità in eccesso ripassare il mobile con un panno asciutto;
  • Nel caso in cui il legno sia sbiadito, è possibile “nutrirlo” con l’apposito olio protettivo per arredi da esterno;
  • Assicurati di controllare anche le parti metalliche come viti e cerniere, se necessario fai la manutenzione che richiedono.

Mobili in metallo

 

Qualunque sia la composizione del mobile, tra alluminio, ferro battuto, acciaio o ferro zincato, questo va pulito con acqua e sapone delicato, evitando l’impiego di spugne abrasive per non graffiarli rimuovendo così lo strato protettivo.

 

In genere ferro zincato e ferro battuto sono materiali pretrattati per resistere agli agenti atmosferici e alla formazione di ruggine, ma possono comunque presentare macchie o imperfezioni da rimuovere.

LA MANUTENZIONE DEI MOBILI DA GIARDINO: Immagine 7
LA MANUTENZIONE DEI MOBILI DA GIARDINO: Immagine 6

Mobili in fibre naturali, rattan e vimini

 

Per la pulizia dei mobili in vimini e rattan vanno considerati due aspetti:

  • La manutenzione delle parti tessili;
  • La rimozione della polvere che si accumula tra le fibre.

 

Per prima cosa, rimuovi e lava separatamente cuscini o materassini.

Dedicati poi alla struttura: puoi utilizzare una pistola pneumatica oppure un’idropulitrice per rimuovere polvere e sporco accumulati tra le fibre, se necessario dai una passata anche con un panno imbevuto di acqua e sapone delicato.

Infine, riponi la mobilia in apposite coperture a sacco.

Mobili in resina

 

Per i mobili in resina, è preferibile usare acqua e aceto di mele per una pulizia dedicata; all’occorrenza, in caso di macchie, puoi ricorrere anche ad uno sgrassatore.

LA MANUTENZIONE DEI MOBILI DA GIARDINO: Immagine 7

Il recupero della mobilia deteriorata

 

Nel caso in cui notassi che sembra essere ormai troppo tardi per effettuare la manutenzione di fine stagione dei tuoi mobili, valuta di recuperarli con i dovuti accorgimenti richiesti dallo specifico materiale di fabbricazione, prima di spendere altri soldi per comprarne di nuovi!

 

  • I mobili in legno sono soggetti all’esposizione ai raggi UV, alla variazione di umidità e all’azione di insetti xilofagi e funghi; nel momento in cui vengono venduti è già stato applicato un trattamento protettivo, ma chiaramente dopo molto tempo può essere necessario riapplicarlo.

È consigliabile dunque cercare un prodotto rinnovatore che possa eliminare il grigiore e donare un’aria più fresca ai mobili in legno, e applicarlo prestando attenzione a preparare prima le superfici rimuovendo oli e vernici presenti;

  • I mobili in metallo, dopo anni di utilizzo e prolungata esposizione a pioggia e agenti atmosferici, possono presentare la tanto temuta ruggine, in questi casi è necessario rimuoverla con una spazzola dalle setole metalliche o con un disco lamellare abrasivo, per poi applicare un prodotto, come un primer antiossidante, che riduca e prevenga l’ossidazione. In ultimo, si può anche dare una mano con una vernice di finitura, ad esempio uno smalto per esterni resistente all’azione degli agenti atmosferici;
  • I mobili in fibre naturali richiedono di essere trattati con appositi oli per evitare che le loro fibre possano seccare e rompersi; nel caso in cui ciò accadesse è però possibile applicare una vernice incolore per sigillarle e mantenerle così al riparo da umidità;
  • I mobili in resina possono perdere brillantezza e intensità di colore a causa dell’esposizione ai raggi UV, per questo è consigliabile coprirli con un telo quando non vengono utilizzati per un lungo periodo, oppure è possibile trattarli con un rinnovatore di colore.
LA MANUTENZIONE DEI MOBILI DA GIARDINO: Immagine 7

Un ultimo consiglio che ti diamo, è quello di non dimenticarti di ombrelloni e gazebo! Presta anche a questi elementi la dovuta attenzione pulendoli con prodotti specifici, o seguendo le apposite indicazioni per il lavaggio, e riponendoli asciutti in luoghi riparati.

 

E infine, non disperare per la fine dell’estate! Pensa al prossimo anno quando potrai sfoderare tutto il tuo set di mobili da giardino (quasi) nuovo!

Condividi una notizia

Lascia un commento

NOTIZIE PIÙ LETTE


silicone acetico,acrilico, neutro

ALLA SCOPERTA DEL MONDO DEL SILICONE

Giovedì 01 Marzo 2018

ALLA SCOPERTA DEL MONDO DEL SILICONE   Il silicone è un materiale formato da molecole inorganiche che nascono dalla combinazione di ossigeno e...

Spedizione con corriere in 24-48 ore

Spedizione con corriere
in 24-48 ore

in tutta italia
Per isole 48/72 ore.

Pagamenti sicuri con
3D SECURE

carte di credito - pagamento online Ghe.Ba.Gas
Servisio clienti -ferramenta Ghe.Ba.Gas

Contatta il nostro
servizio clienti

Organizzazione con sistema di gestione certificato
UNI CEI EN ISO 90001:2015
UNI EN ISO 14001:2015

Nessun prodotto trovato
Mostra altri prodotti